Minimale

Capsule Collection

read more info

Acqua&Motion

Swimwear

View all photos

Natura

Metropolitana

View all deals

Pop Color

Art-Collection

read more info

ONDANOMALA

IMMAGINE ITALIA & CO. BY MARE d'AMARE 

I risultati della quinta edizione di Mare D’Amare, il salone internazionale del beachwear che si è svolto dal 14 al 16 Luglio a Firenze, ridanno entusiasmo al comparto. Nonostante i timori e le apprensioni della vigilia, alla luce delle turbolenze che attraversano la filiera del tessile-abbigliamento e dei risultati non incoraggianti della fiera di Parigi Mode City, i dati di chiusura della rassegna fiorentina lasciano spazio ad un certo ottimismo.
E’ quanto emerso dai numeri, in linea con l'edizione dello scorso anno (circa 8.700 i visitatori registrati) e dalle considerazioni degli espositori, globalmente soddisfatti dei risultati ottenuti e dell’affluenza dei compratori. Un successo che premia l’impegno di Alessandro Legnaioli, Amministratore Delegato di Toscana d’Amare, ente organizzativo del salone: “Prima dell’inizio della fiera ero un po’ preoccupato ma, a giochi fatti, possiamo ritenerci contenti sia per l’affluenza, che per l’atmosfera dinamica che ha accompagnato questo passaggio. Ottimi anche i risultati della piattaforma online Mare D’Amare Digital. Basti pensare che nei primi due giorni di salone, la fiera virtuale ha avuto oltre 1000 accessi, vale a dire più del doppio di quelli realizzati nei 20 giorni in cui resto' attiva nel 2011, anno del suo lancio. Considerando che sarà accessibile agli utenti di tutto il mondo fino al 30 settembre, mi sembra un risultato di tutto rilievo che fa ben sperare” ha dichiarato Legnaioli a FashionMag.com.
In questo clima frizzante e vario la Fortezza da Basso è stata un trampolino per tante novità: Alessandro dell’Acqua ha presentato in anteprima la propria linea di swimwear e abbigliamento mare per uomo e donna nata grazie ad un accordo triennale con Elenia & Co., la francese Chantelle ha svelato la sua prima collezione di beachwear e Tex Zeta ha fatto scoprire all’Italia le proposte mare di Rochas.
Molto apprezzati i diversi momenti dedicati alle sfilate, organizzate da Stefano Bini, che hanno visto in passerella splendide modelle far brillare le collezioni mare per la PE 2013, dove il beachwear era impreziosito dagli accessori di vari creatori: da quelli di Giulia Baccarani che realizza perle di vetro tempestate di metalli puri per creare anelli, orecchini e collane sempre uniche, ai gioielli di Ivan Midzic, fino ai cappelli di Tuchin di Montecarlo e agli occhiali da sole di Michael Kors, che sono prodotti e distribuiti dall'italiana Marchon. A tema solare e marino anche i quadri di Giuseppe Gusinu, che hanno incorniciato in un'esplosione di colori e d’arte l’area riservata ai défilé.
Alta l'attenzione sui giovani Fashion Designers che hanno presentato in passerella le loro collezioni Beachwear.

Acqua&motion by SarahMosse Fashion Design

 
Gli organizzatori di Mare d’Amare hanno inoltre superato loro stessi la sera del 15 Luglio, offrendo ad espositori, buyer e stampa una serata indimenticabile in una delle più belle location della città, Villa Bardini, con il suo loggiato-belvedere ad un passo dal Giardino di Boboli. Quattro ettari di bosco, giardino e orto-frutteto a contatto con le mura medievali della città ove si è svolta la cena con una vista mozzafiato su Firenze. Qui gli invitati hanno potuto visitare la mostra pittorica “Dal Fattori al Novecento” e il Museo Fondazione Roberto Capucci, che racchiude numerosi modelli dei famosi abiti scultura dello stilista-artista toscano ritiratosi dalle scene da circa 30 anni per curare la propria fondazione a favore dei giovani creatori. 
 
 
fonte Fashion.Mag
di Elena Passeri